Sei su:

Home Bandi e Concorsi PO FESR Sicilia 2014/2020 Azione 4.2.1. – Avviso pubblico per la concessione di contributi
PO FESR Sicilia 2014/2020 Azione 4.2.1. – Avviso pubblico per la concessione di contributi Stampa
Bandi e Concorsi
Martedì 07 Novembre 2017 16:15

(riceviamo e pubblichiamo)

PO FESR Sicilia 2014/200 – Avviso pubblico per la concessione di contributi finalizzati ad incentivare la realizzazione di diagnosi energetiche o l’adozione del sistema di gestione ISO 50001 preliminare al P.O. FESR Sicilia 2014/2020 Azione 4.2.1.

Destinatari/beneficiari

Il presente bando è rivolto alle Piccole e Medie imprese, come definite nel decreto del Ministero delle Attività Produttive del 18 aprile 2005, che abbiano tutti i seguenti requisiti alla data di presentazione della domanda:

a) non siano soggetti obbligati ai sensi dell’articolo 8, comma 3, del D.Lgs 102/2014, ovvero non siano iscritte nell’elenco annuale delle imprese energivore istituito presso la Cassa Conguaglio per il settore elettrico ai sensi del decreto interministeriale 5 aprile 2013;

b) abbiano la sede legale e la sede operativa (o le sedi operative) per cui viene chiesto il contributo in Sicilia;

c) mantengano il requisito di cui sopra in sede di pagamento del contributo;

d) siano regolarmente costituite ed iscritte nel Registro delle imprese da almeno 2 anni dalla data di presentazione della domanda di contributo;

e) se si tratta di imprese di servizi, siano costituite sotto forma di società;

f) siano nel pieno e libero esercizio dei propri diritti, non siano in liquidazione volontaria e non siano sottoposte a procedure concorsuali;

g) si trovino in regime di contabilità ordinaria;

h) siano compatibili con i criteri indicati nel Regolamento (UE) n. 1407/2013, relativo all’applicazione degli articoli 107 e 108 del trattato sul funzionamento dell’Unione europea agli aiuti «de minimis»;

i) non rientrino tra le imprese che hanno ricevuto e, successivamente, non rimborsato o depositato in un conto bloccato, aiuti individuati quali illegali o incompatibili dalla Commissione europea;

j) siano in regola con le disposizioni vigenti in materia di normativa edilizia ed urbanistica, del lavoro, della prevenzione degli infortuni e della salvaguardia dell'ambiente e siano in regola con gli obblighi contributivi;

k) non siano state destinatarie, nei tre anni precedenti la domanda, di provvedimenti di revoca totale di agevolazioni concesse dal Ministero dello sviluppo economico e dal Ministero dell’ambiente e della tutela del territorio e del mare, ad eccezione di quelli derivanti da rinunce;

l) non siano imprese in difficoltà secondo la definizione di cui all’art. 2 punto 18 del Reg. UE 651/2014.

Spese ammissibili

Sono ammissibili al contributo, le spese al netto dell’iva, documentate e quietanzate, di seguito descritte, sostenute a partire dalla data avvio del programma. Per la redazione di diagnosi energetiche:

Per la redazione di diagnosi energetiche:

prestazione eseguita da uno dei soggetti elencati all’art. 8, comma 1, del D.lgs 102/14, ovvero da Società di Servizi Energetici (ESCo), Esperti in Gestione dell’Energia (EGE) o Auditor Energetici, certificati da organismi accreditati ai sensi dell’articolo 8, comma 2 del D.lgs. 102/14 in conformità ai criteri di cui all’Allegato 2 del D.Lgs. 102/2014 e trasmesse ad ENEA, unitamente al File di riepilogo di cui all’art. 2 lett. b) del presente bando, tramite il portale Audit102: https://audit102.casaccia.enea.it/.

Per l’adozione del sistema di gestione conforme alla norma ISO 50001:

certificazione di conformità alla norma ISO 50001, rilasciata da un organismo terzo, indipendente e accreditato ai sensi del Regolamento (CE) n. 765/2008 del Parlamento europeo e del Consiglio del 9 luglio 2008 o firmatario degli accordi internazionali di mutuo riconoscimento.

Dotazione finanziaria

Lo stanziamento complessivamente previsto, da destinare all’erogazione dei contributi per l’esecuzione delle diagnosi, per la prima edizione della misura di attuazione dell’art. 8 del d.lgs. 102/2014, come previsto nel Programma per l’efficientamento energetico delle PMI è pari a € 895.500,00, per la quota relativa alle risorse statali ed è pari a € 900.000,00 per la quota relativa alle risorse regionali di cui all’art. 4 della l.r. 17 maggio 2016 n. 8. Pertanto, lo stanziamento complessivo correlato al presente bando è pari a € 1.795.500,00. Il presente bando è un bando a sportello. La domanda di contributo dovrà essere presentata a decorrere dal trentesimo giorno dalla pubblicazione del presente avviso sulla GURS entro e non oltre le ore 12,00 del sessantesimo giorno, salvo proroga, al seguente indirizzo di posta elettronica certificata: Questo indirizzo e-mail è protetto dallo spam bot. Abilita Javascript per vederlo. .

La sottoscrizione dovrà avvenire con firma digitale.

L’avviso ed i relativi allegati sono consultabili nel sito www.sosvima.com

 

Area Riservata

Questo sito utilizza i cookie e tecnologie simili. Se non si modificano le impostazioni del browser se ne accettano le condizioni. Per maggiori informazioni sulla Privacy Cookie clicca qui.